Perché un crollo dei prezzi Bitcoin del 30% non dovrebbe coglierti alla sprovvista in questo momento

Il prezzo del Bitcoin sta affrontando l’ultima grande barriera a 16.000 dollari prima di raggiungere nuovi massimi storici, ma è anche prevista una correzione del 30%.

Il rally dei prezzi del Bitcoin (BTC) si è fermato nel momento in cui Joe Biden è stato annunciato come il previsto vincitore delle elezioni presidenziali del 2020 negli Stati Uniti durante il fine settimana, con il prezzo che è sceso da 15.500 a 14.400 dollari.

Tuttavia, Bitcoin mostra ancora una volta la sua forza, poiché si trova ancora una volta ad affrontare la zona di resistenza finale a 16.000 dollari.

Questa zona di resistenza finale è l’ultimo grande ostacolo prima di una potenziale corsa ad un nuovo massimo storico. Tuttavia, un ritiro sta diventando sempre più probabile, con il Fear & Greed Index attualmente a livelli simili al picco massimo dell’estate del 2019.

Il livello settimanale a 16.000 dollari è probabilmente una grande resistenza

Il grafico settimanale Bitcoin mostra il livello di 16.000 dollari come zona di resistenza finale prima di poter testare un nuovo massimo storico.

Il grafico settimanale mostra anche i livelli di supporto se il prezzo del Bitcoin inizia a correggere. Una correzione sarebbe relativamente sana se capovolgesse i livelli di resistenza precedenti per diventare un nuovo supporto.

Se si verifica una correzione, il livello settimanale di circa 11.600-12.000 dollari dovrebbe essere guardato come una potenziale zona di supporto. Una tale correzione significherebbe un calo di circa il 30% per il prezzo del Bitcoin. Una correzione del 30% è abbastanza normale, come è successo alcune volte durante il precedente ciclo di tori nel 2017.

„Avidità estrema“ simile all’estate 2019

Il Crypto Fear & Greed Index è un utile indicatore per misurare il sentimento attuale del mercato. In periodi estremamente depressi, l’indice usa il colore rosso per marcare il sentimento generale.

Tuttavia, una volta che il sentiment complessivo del mercato raggiunge il picco massimo delle fasi di toro, inclusa l’euforia, il numero si avvicina al valore massimo di 100. Il numero attuale è 90, o „avidità estrema“. Questo livello è stato visto solo una volta nella storia di questo indicatore, che era il 27 giugno 2019.

Quella data era il massimo dell’anno, dato che il prezzo del Bitcoin ha raggiunto i 13.700 dollari e da allora è stato corretto del 50%.

Pertanto, più indicatori e aree identificano potenziali zone di resistenza, suggerendo che una correzione non dovrebbe essere una sorpresa.

Il dominio della Bitcoin continua ancora il suo quarto trimestre

Il dominio della Bitcoin continua la sua ascesa come sempre nel quarto trimestre dell’anno.

Storicamente, il dominio dei Bitcoin raggiunge il suo apice a dicembre, dopo di che il primo trimestre dell’anno è un periodo eccellente per gli altcoin.

Sulla base di questo fatto storico, è ancora tempo di essere prudenti sugli altcoin, nonostante il leggero rally di sollievo degli ultimi giorni. Se Bitcoin decide di consolidarsi verso l’area da 11.600-12.000 dollari, non c’è quasi nessuna possibilità che gli altcoins salgano al contrario verso BTC.

In questa prospettiva, Bitcoin deve stabilire una costruzione a raggio d’azione che dia agli altcoins un po‘ di spazio per recuperare il ritardo.

Qual è il prossimo passo per il prezzo Bitcoin?

Uno scenario molto probabile sarebbe un periodo correttivo dopo questa ondata di impulsi. Un tale periodo correttivo significherebbe una stabilizzazione e un accumulo naturale per i mercati, piuttosto che una continua mossa parabolica.

In questa prospettiva, non è improbabile un calo massiccio di uno stoppino, che verrebbe rapidamente riacquistato. Dopodiché, la continuazione del rangebound e del sideways con conseguente compressione e un build-up verso un forte breakout rialzista sarebbe lo scenario ideale per i tori.

Il periodo migliore per anticipare un potenziale movimento rialzista per gli altcoin sarebbe quando Bitcoin ha finito di correggere. Storicamente, il periodo migliore per entrare in altcoins è dicembre e gennaio, quindi i trader dovrebbero tenere d’occhio un possibile pullback di BTC nelle prossime settimane, qualora la storia si ripetesse.

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del Cointelegraph. Ogni investimento e movimento di trading comporta dei rischi. Quando si prende una decisione, si dovrebbe condurre una ricerca personale.

Joe Biden’s nominees know about Bitcoin

There are rumors that two of the potential members of President-elect Joe Biden’s economic team have a deep knowledge of Bitcoin and cryptomontages.

It should be noted, that some documents show what is rumored. That Biden’s nominees might have some understanding of Bitcoin.

Interestingly, Biden hasn’t directly questioned Bitcoin. In fact, in July of this year, he confessed that he doesn’t own any Bitcoin.

I don’t have Bitcoin Machine and I’ll never ask you to send me any.

But if you want to chip in to help make Donald Trump a one-term President, you can do that here: https://t.co/8XtBjuU5fX
– Joe Biden (@JoeBiden) July 16, 2020

U.S. Congressmen get Bitcoin, why?

Indeed, she is named as the top contender for the post of Secretary of the Treasury. She has served as an authority on Blockchain and the crypto-currencies.

Specifically, in her role as a member of the Federal Reserve Board of Governors. Which led a joint effort by the Massachusetts Institute of Technology (MIT), to investigate CBDCs.

The Treasury Department has been run by a white man throughout its 231-year history. Lael Brainard, a leading contender to be President-elect Joe Biden’s Treasury secretary, could be the one to change that. https://t.co/I29nbLjmCR
– The New York Times (@nytimes) November 11, 2020

Precisely, Lael Brainard has made public comments on cryptomonies, the digital currencies of the main banks (CBDC), the Stablecoin, the Smart Contract and the Blockchain.

By the way, in 2019, Brainard spoke about Bitcoin:

„Bitcoin was announced as a new type of digital money that would address payment friction. And it would serve as a unit of account and deposit of value without the need for centralized governance.

Now is the time to invest in Bitcoin?

Gary Gensler

At the same time, The Wall Street Journal reports that Gary Gensler, former chairman of the Commodity Futures Trading Commission (CFTC), could advise Joe Biden on the supervision of Wall Street.

BREAKING: Biden expected to hire bitcoin-friendly, Gary Gensler, to help oversee Wall Street pic.twitter.com/VtioTdAMh6
– Lolli 🍭 (@trylolli) November 7, 2020

It is also true that Gary Gensler wrote a report to Congress on the oversight of new assets in the digital age.

Gensler went on to say that Bitcoin and crypto currencies have „led to healthy debates within the central banking and economic communities. Primarily, about the pros and cons of central banks issuing digital retail central bank (CBDC) currencies.

Specifically, on November 10, Gensler was confirmed to lead the financial policy transition team for U.S. President-elect Joe Biden.
Documents showing understanding of Bitcoin

Below are six documents that provide some details of the understanding of Bitcoin and cryptomontages by Brainard and Gensler.

1- Speech by Lael Brainard on October 7, 2016 entitled „Distributed Ledger Technology“.

Brainard shares how the FED is paying a lot of attention to Bitcoin and Blockchain technology. Recognizing that this may represent the most significant development in payments, clearing and settlement.

2 – October 16, 2019. Digital Currencies, Stablecoin and the Evolving Payments Landscape, by Lael Brainard.

Bitcoin was announced as a new type of digital money that would address frictions in payments. And it would serve as a unit of account and deposit of value.

3- August 13, 2020. Digital Currency Update.

By the way, Brainard mentions how digital currencies, including CBDCs, present opportunities. But, also risks associated with privacy, illicit activity and financial stability.

Le tariffe Bitcoin scendono a zero con l’azzeramento di mempool

La riduzione dell’attività di mempool non solo comporta una riduzione delle tariffe, ma dà agli utenti la possibilità di effettuare transazioni che altrimenti potrebbero non essere pratiche.

La rete Bitcoin mempool si è ridotta alle sue dimensioni

La rete Bitcoin mempool si è ridotta alle sue dimensioni più piccole dalla metà di ottobre di questa settimana, dopo che la potenza dell’hashish della rete è aumentata. Il chiaro mempool ha fatto sì che migliaia di transazioni bloccate in attesa di conferma siano state incluse nei recenti blocchi, lasciando pochissime transazioni non confermate ancora in sospeso.

Il picco di potenza dell’hashish è stato attribuito alla riattivazione dei minatori cinesi emigrati dal Sichuan dopo la fine della stagione delle piogge della provincia. Il tasso di hashish di Bitcoin è aumentato del 42% in due giorni, il 9 e il 10 novembre.

Un mempool più piccolo è una buona notizia per gli utenti regolari di Bitcoin, in quanto riduce la concorrenza tra le nuove transazioni per essere inclusi nei prossimi blocchi. La riduzione della concorrenza nel mempool aiuta a ridurre le tariffe delle transazioni Bitcoin, in quanto i minatori possono potenzialmente includere tutte le transazioni nel mempool indipendentemente dall’ammontare delle loro tariffe individuali.

Le commissioni medie delle transazioni Bitcoin hanno raggiunto un picco di 13,16 dollari per transazione il 30 ottobre, quando più di 140.000 transazioni erano in sospeso nel mempool. L’afflusso di nuovo hashish durante il fine settimana ha permesso di trovare i blocchi Bitcoin più velocemente della velocità di riferimento di 10 minuti per blocco, a causa della difficoltà di estrazione relativamente bassa della rete. Questo ha permesso ai minatori di ridurre a zero il numero di transazioni non confermate il 9 novembre.

Ci sono state circa 6.000 transazioni

A partire da questo scritto, ci sono state circa 6.000 transazioni nel mempool con una commissione mediana di 3 satoshis per byte o circa 0,11 dollari. Alcuni utenti hanno segnalato spese a partire da 1 sato/byte per le transazioni confermate nel giro di poche ore.

Si prevedeva che le difficoltà di estrazione sarebbero aumentate con il prossimo adeguamento per tenere conto dell’aumento di potenza dell’hashish della rete, il che significa che l’attuale tregua dalle tasse elevate potrebbe essere di breve durata. Tuttavia il tasso di hashish è attualmente volatile ed è sceso di 37 esahashes al secondo nella giornata passata.

Le commissioni di transazione Bitcoin erano state relativamente basse nella seconda metà del 2020. Durante l’ultima settimana di ottobre, il prezzo di BTC si è consolidato al di sopra dei 13.000 dollari per la prima volta da dicembre 2017 – in concomitanza con un massiccio aumento delle transazioni inviate al mempool e con il conseguente accumulo di transazioni non confermate.

Con l’attività di rete che si è ridotta nel corso di una settimana rialzista, gli utenti Bitcoin sono stati incoraggiati a trarre vantaggio dalle condizioni attuali eseguendo transazioni che potrebbero essere troppo costose da eseguire con tariffe più alte, come l’apertura di canali di Lightning Network e il consolidamento degli input.

L’EFP revoit son soutien après l’échec de son ascension

EN BREF

  • L’EFP s’échange entre soutien et résistance à 0,0099 $ et 0,0123 $.
  • Le prix s’est effondré à partir d’une ligne de soutien ascendante à court terme.
  • Le VET/BTC s’échange à l’intérieur d’une ligne descendante à long terme.

Le prix de la Vechain (VET) n’a pas réussi à maintenir un mouvement potentiel à la hausse qui a été initié avec une rupture au-dessus d’une ligne de résistance descendante et est en train de se désagréger par rapport à un niveau de soutien à long terme.

L’incapacité à maintenir le mouvement à la hausse suggère que le prix est dans une tendance baissière.

Echec de la rupture

Le prix de l’EFP est en baisse depuis qu’il a atteint un sommet de 0,0230 $ le 9 août, suivant une ligne de résistance descendante. Alors que le prix a atteint un plus bas de 0,0096 $ le 7 octobre, il a commencé à sortir de la ligne de résistance descendante peu après.

L’EFP a alors été rejeté par la zone des 0,123 $, le validant comme une résistance, et a chuté depuis. Au moment de la rédaction du présent document, il se négociait très près de la zone de soutien de 0,0098 $, qui est également le niveau de 0,618 Fib de l’ensemble du mouvement à la hausse.

Si le prix devait s’effondrer, la zone de soutien la plus proche se situerait à 0,0062 $.

Données techniques baissières

Le Cryptocurrency trader @TheEuroSniper a tweeté un graphique de l’EFP, indiquant que le prix est susceptible de baisser une fois de plus vers 0,0085 $ avant d’augmenter éventuellement.

Sur le graphique journalier, les indicateurs techniques ont commencé à baisser mais n’ont pas encore confirmé la tendance baissière.

Le MACD est en baisse mais n’est pas devenu négatif, et alors que la ligne 50 a rejeté le RSI avant de chuter, l’oscillateur stochastique n’a pas encore fait un croisement baissier. Cette dernière occurrence confirmerait une tendance baissière.

Toutefois, le graphique à court terme sur six heures montre une rupture de la ligne de soutien ascendante, signalant la fin du mouvement à la hausse qui a commencé avec le creux précédent du 7 août.

Le Bitcoin Evolution est passé en territoire négatif, et bien que le RSI soit survendu, il n’y a pas de divergence haussière pour signaler un renversement.

Par conséquent, une éventuelle rupture de la zone de soutien de 0,009 $ semble être l’option la plus probable.

EFP/CTP

Le graphique de la FEP/CTF montre un coin descendant à long terme qui est en place depuis juillet. Au moment de la rédaction du présent document, le prix s’approchait rapidement du point de convergence entre la résistance et le soutien, point auquel un mouvement décisif devrait se produire.

En outre, le prix se négocie également à l’intérieur de la zone de soutien 80 satoshi, qui est le niveau de 0,786 Fib de l’ensemble du mouvement à la hausse. Comme le coin est un modèle haussier, une rupture est probable, qui pourrait amener le prix jusqu’à 140 satoshis.

Les indicateurs techniques sont neutres, mais ils montrent que le mouvement est extrêmement survendu.

La baisse relative du graphique VET/USD jette un doute sur la possibilité d’une rupture de la paire VET/BTC, donc la paire VET/BTC pourrait subir une rupture similaire suivie d’une forte baisse.

Une baisse en dessous de la zone de support 80 satoshi pourrait faire chuter le prix jusqu’à 40 satoshi, les plus bas du mois de mars.

Prima delle ultime elezioni presidenziali, il prezzo di Bitcoin era di soli $ 700

Mentre Trump si schiera contro Biden nei sondaggi, Bitcoin subirà la scossa di assestamento?

Tempo di elezioni! La battaglia tra “ Sleepy “ Joe Biden e “ Tiny Hands “ Trump sarà combattuta alle urne questa sera, e forse in tribunale nelle prossime settimane.

Ma cosa sta facendo a Bitcoin , e come si accumulano le elezioni del 2020 fino alle ultime elezioni?

Il prezzo di Bitcoin il giorno delle elezioni è di $ 13.685, secondo il sito di metriche CoinMarketCap, in aumento dell’1,82% nelle ultime 24 ore.

Le 5 migliori notizie e funzionalità crittografiche nella tua casella di posta ogni giorno.

Ottieni Daily Digest per il meglio di Decrypt. Notizie, caratteristiche originali e altro ancora.
La tua email

Iscriviti adesso

Nella notte delle elezioni del 2016, quando il presidente Trump ha battuto “ Crazy / Crooked / Lyin ‚ “ Hillary Clinton, il prezzo di un singolo Bitcoin era di $ 700. Dopo la vittoria di Trump, Bitcoin è salito a $ 735. Si tratta di un aumento di 18 volte del prezzo di Bitcoin negli ultimi quattro anni.

E che dire del 2012, quando “ Cheatin ‚“ Obama ha battuto “ Choke-artist “ Mitt Romney? I dati sono confusi, ma Bitcoin valeva circa $ 11,2 a ottobre e $ 12,56 a novembre, secondo Statista. Per coloro che „avrebbero dovuto comprare Bitcoin molto tempo fa“, gente là fuori, sì, è un aumento di 1.000 volte il suo prezzo dal secondo mandato di Obama.

Se non altro, le enormi differenze di prezzo mostrano quanto può cambiare tra le elezioni.

Mentre l’America mette alla prova le basi della sua democrazia questo mese, anche i commercianti di Bitcoin testeranno nuovi prezzi. Il mese scorso, il prezzo di Bitcoin è passato da circa $ 10.500 all’inizio del mese a massimi di poco più di $ 14.000 durante il fine settimana.

L’ANALISTA PENSA CHE LA POMPA DI BITCOIN VERSO I 14.000 DOLLARI „SEMBRA SOSPETTA“

  • Gli analisti temono che la Bitcoin sia pronta a cadere dopo la pausa di 14.000 dollari di sabato.
  • La recente azione di prezzo è stata discontinua a causa di una mancanza di seguito a 14.000 dollari.
  • Un analista ha anche aggiunto che con l’incertezza del mercato azionario e con l’Indice del Dollaro USA in supporto, BTC ha buone possibilità di muoversi più in basso rispetto a quello più alto.

BITCOIN PRONTO A SCENDERE, GLI ANALISTI TEMONO

Gli analisti temono che la Bitcoin System sia pronta a ripercorrere l’azione del prezzo dopo la pausa di 14.000 dollari di sabato.

Il grafico qui sotto è stato condiviso solo di recente, mostrando che BTC ha formato „tre spinte verso una maggiore resistenza“ e potrebbe quindi affrontare un ripiegamento se non avviene un followthrough. L’analista ha aggiunto che con l’incertezza del mercato azionario e con l’Indice del Dollaro USA in supporto, BTC ha buone possibilità di muoversi più in basso rispetto a quello in alto:

„Corto di nuovo su $BTC, qualcosa di questo weekend pompa sembra sospetto. 3 drive-circa in maggiore resistenza, le azioni cacare il letto la scorsa settimana, elezioni all’inizio della prossima settimana, solido RR e $DXY sul supporto. Ancora rialzista nel complesso, i ritiri non sono una brutta cosa. Vediamo cosa succede“.

FORTE OFFERTA DI BASE

Mentre il Bitcoin ha segnali tecnici che indicano che è probabile una correzione, c’è una forte offerta sottostante.

L’analista Crypto-asset:

„Light“ ha recentemente condiviso il commento qui sotto. Egli pensa che gran parte della „pressione sugli acquisti che in queste ultime settimane è in competizione per stringere la liquidità sul lato delle vendite di BTC viene dalle istituzioni“.

Gran parte della pressione sugli acquisti che in queste ultime settimane è in competizione per stringere la liquidità sul sell-side di BTC proviene dalle istituzioni“. Stanno acquistando da persone che sono nella fase di incredulità. Il segmento retail non è attualmente surriscaldato. Ma lo sarà presto“.

Il trader ha aggiunto che una volta che gli investitori al dettaglio entrano nel mercato Bitcoin, il prezzo della moneta può superare i 20.000 dollari. Anche gli analisti rimangono rialzisti per motivi macro fondamentali.

Tyler Winklevoss ha dichiarato recentemente:

„Penso che vedremo un prezzo sempre alto per #Bitcoin prima del 2020. Anche se il prezzo è salito da 10k a quasi 14k in meno di un mese, non è ancora andato a buon fine. Quando inizieremo a vedere picchi di 3-5k, allora i tori saranno in fuga“.

I gemelli Winklevoss pensano che l’andamento dell’inflazione porterà Bitcoin ad un aumento drammatico nei mesi e anni a venire.